A House of Clay – Erik Gustafsson

 55,00

Loose Joints, 2024 Copertina morbida, 28,8 × 20,8 cm 152 pagine, fotografie a colori Lingua inglese

Disponibile

COD: CON3335 Categorie: , Tag:

In ‘A House of Clay’, Gustafsson pone in dialogo il suo processo fotografico concettuale con una semplice premessa, un principio della fotografia: elevare il quotidiano, trovare un significato e prendere sul serio i più piccoli eventi della vita ordinaria, invocare un senso di gratitudine e meraviglia verso la coscienza, la percezione e il sentimento. A volte eccessivamente normali, altre volte tenere e intime, altre ancora dense e complesse, i frammenti di vita di Gustafsson vengono digerite nella camera oscura, dove i processi tecnici della fotografia si ripiegano su se stessi, diventando parte integrante dell’immagine: cicli di fotografia, stampa, fallimento, ripetizioni e scansioni.

In equilibrio tra coscienza e coincidenza, i momenti di realismo magico di Gustafsson parlano di una permanenza, di un presente perpetuo, in cui l’immagine continuamente incompiuta può sempre essere, in una fase successiva, alterata, manipolata e riscritta. In ‘A House of Clay’, anche la finitezza della pagina stampata viene bucata; le immagini si sfogliano e ruotano sulla pagina, le sequenze si accumulano e si accatastano inebriate da (dis)associazioni visive, per poi dissolversi e ripiegarsi, la stampa viene nuovamente immersa nei prodotti chimici, la casa di argilla rimodellata di nuovo.

CON3335
Peso 1 kg
ISBN

978-1-912719-54-9

Giorni di attesa

20

Ti potrebbe interessare…