Micamera.com è la più grande libreria specializzata in fotografia italiana. Libri rari, firmati da collezione.

Book Set #7: SAN VALENTINO E L’EROTISMO (una selezione a cura di Bruno Ceschel) – Deluxe Edition

Book Set #7: SAN VALENTINO E L’EROTISMO (una selezione a cura di Bruno Ceschel) – Deluxe Edition

 465,00

Mariken Wessels – Taking off. Henry my Neighbor

APE, 2017 (II edizione)
Copertina flessibile, 24 x 33 cm
330 pagine, fotografie a colori e in bianco e nero
Lingua inglese

Mark McKnight – Heaven is a Prison

Loose Joints, 2020
Copertina rigida, 25 x 30,5 cm
132 pagine, fotografie in bianco e nero
Lingua inglese

Paul Kooiker – Eggs and rarities

APE, 2018
Copertina rigida, 24 x 31 cm
172 pagine, fotografie a colori e in bianco e nero
Lingua inglese

Karla Hiraldo Voleau – Hola mi Amol

SPBH/ECAL, 2019
Copertina rigida, 20 x 27 cm
152 pagine, fotografie a colori
Lingua: inglese e spagnolo

Ryan McGinley – Sun & Health 

Galerie du Jour / Agnes B., 2006 (I edizione)
Copertina rigida, 27 x 20,3 cm
64 pagine, 24 fotografie a colori
Lingua inglese e francese
Edizione limitata di 1000 copie
Condizioni generali perfette

Costo complessivo del set: € 517,00
Applicato sconto del 10% –> € 465,00

Disponibile su ordinazione

In un momento storico in cui la maggior parte di noi è privata dell’indispensabile piacere del contatto fisico, ho scelto cinque libri fotografici che celebrano il corpo in tutte le sue forme.
Questi titoli raccontano di desiderio, lussuria e amore.
Nessun’altra forma d’arte offre un accesso così potente e immediato al piacere.
-Bruno Ceschel

 

Mariken Wessels – Taking off. Henry my Neighbor

APE, 2017 (II edizione)
Copertina flessibile, 24 x 33 cm
330 pagine, fotografie a colori e in bianco e nero
Lingua inglese

Un giorno Martha scoprì il mondo di Henry, nel quale si vide moltiplicata all’infinito. Dopo aver superato i sentimenti di vergogna, lanciò migliaia di fotografie dalla finestra e sparì per sempre.
Senza Martha, Henry iniziò a vivere da eremita. Ritagliava le fotografie che gli erano rimaste creando dei collage che poi utilizzava come modelli per statuette di argilla. Un giorno, all’improvviso, decise di abbandonare la fotografia e scomparve nei boschi del New Jersey, dove si mise a costruire trappole per animali, praticando le tecniche di sopravvivenza.
Henry ha lasciato in eredità circa 5500 fotografie di nudo di Martha – moglie e musa – 50 collage e 17 statuette di argilla.

Di Martha, la parte del corpo che Henry amava di più era il seno, tradizionalmente protagonista delle fantasie erotiche maschili. La lunga e ossessiva relazione di Henry con il seno di Martha l’ha portato a creare un intenso e complesso corpo di lavoro.
Lei posa per lui, ma sembra offrirsi rigidamente allo suo sguardo, mostrando più una consapevolezza fredda del proprio corpo che un reale piacere nel mostrarlo. Non guarda mai verso l’obiettivo.

Dopo l’abbandono di Martha, Henry ricombina le parti di quel corpo, mettendo in atto una morte simbolica della moglie e generando dai suoi seni e dalle sue gambe un esercito di mostri tentacolari. Le sculture in argilla completano il processo di astrazione: Martha rimane un seno-fallo disincarnato.
Il libro si chiude con le immagini di corpi di animali uccisi dalle trappole costruite da Henry nella foresta. I piaceri carnali sono definitivamente allontanati, e il corpo è ridotto a un pezzo di carne cruda penzolante.

L’autrice del libro è Mariken Wessels, artista olandese che scoprì l’archivio di Henry durante un viaggio negli Stati Uniti. Questo libro nasce dalla sua rilettura di quell’archivio.

Mark McKnight – Heaven is a Prison

Loose Joints, 2020
Copertina rigida, 25 x 30,5 cm
132 pagine, fotografie in bianco e nero
Lingua inglese

Nel paesaggio sconfinato del west americano, racchiusi tra ampie vedute del cielo, due uomini fanno l’amore.
Nel lavoro di McKnight l’infinità del cielo fa da controcanto alla finitezza dei corpi immersi nella natura. Sono corpi grandi, non bianchi, coperti di peli: McKnight rifiuta gli standard di bellezza che dominano sia il mondo etero che quello queer, così come la desessualizzazione dei corpi non eterosessuali. L’uso del paesaggio, tipicamente associato al corpo femminile, sovverte l’implicita idea che solo il corpo delle donne, esattamente come il paesaggio, possa essere conquistato e posseduto.

Nella rappresentazione di sesso feticistico all’aria aperta, queste fotografie sfidano un’immagine idealizzante ed esemplare della relazione omosessuale come consona agli ideali convenzionali di domesticità etero, così come alle facili nozioni di virtù e amore.

Il lavoro di McKnight, includendo il paesaggio americano nel suo lavoro, estende la sua fotografia di gran lunga oltre il mero atto sessuale. Quasi come un Prometeo ‘fondatore di cultura’, l’autore regala al fruitore immagini che resistono alle facili letture, sfidando tutti i nostri preconcetti e tutti i nostri pietismi e chiedendoci di spingerci un po’ più in là, per imparare qualcosa di nuovo che ci renda più umani.

Paul Kooiker – Eggs and rarities

APE, 2018
Copertina rigida, 24 x 31 cm
172 pagine, fotografie a colori e in bianco e nero
Lingua inglese

Nel 1928 il fotografo tedesco Albert Renger-Patzsch pubblica una raccolta di 100 fotografie intitolata Die Welt ist schön (Il Mondo è bello), dichiarazione d’artista in difesa della fotografia nitida e chiara, al centro del movimento cosiddetto della Nuova Oggettività. Il lavoro di Renger-Patzsch guarda da vicino piante e animali, fabbriche e soggetti industriali, paesaggi e still-life pubblicitari – in effetti quasi ogni genere fotografico possibile.
Quasi un secolo dopo, il fotografo olandese Paul Kooiker intraprende una sfida fotografica simile, con risultati però diametralmente opposti. Eggs and Rarities raccoglie circa un decennio di immagini di Kooiker con l’intento di creare un’‘enciclopedia della vita’. Ma se Renger-Patzsch trova una serenità impassibile nel mondo che lo circonda, Kooiker guarda al familiare e all’ovvio con una dose di incertezza spesso al limite del surreale.

“Il mio lavoro funziona se parla del guardare e della fotografia – afferma Paul Kooiker in un’intervista – in definitiva, il mio lavoro concerne il guardare, che è l’atto estremo del vouyeurismo”.

Chiunque è in grado di riconoscersi in questa apparentemente semplice azione, che pure, messa in atto da un altro, non manca di sorprenderci.
Per Kooiker la macchina fotografica è uno sguardo attraverso il buco della serratura. Le immagini che produce sono deliberatamente quelle di un ‘cattivo fotografo’: masse di materiale esplorativo, spesso sovraesposto, sfocato, mosso o sgranato, sono il materiale a cui l’autore attinge per dare vita a collezioni nella forma di installazioni tridimensionali e fotolibri.

Gli still-life marcano il ritmo, ciascuno è sia uno studio formale che un mistero leggermente fuori luogo: l’analisi ravvicinata di un guanto di pelle apre una zona d’inquietudine, la pelle umana sembra convincente nel suo essere coperta di piccole rughe, ma una piccola cicatrice lungo le dita dà l’illusione di un Frankenstein di pezzi di corpo riassemblati. Un simile senso di straniamento aleggia intorno a un cono gelato caduto a terra, a una scia di passi sulla neve, a una mano coperta di bolle, a un occhio visto da molto vicino – troppo vicino per risultare comodo.
Le fotografie di nudo, assolutamente non canoniche, sono studi sulla materia: Kooiker non cerca nessun tipo di relazione con i suoi soggetti, ma ‘usa’ il loro corpo per esplorarne le possibilità di astrazione e creare nuove forme. L’autore si approccia al corpo femminile come agli still-life: quante composizioni si possano creare con un paio di gambe (così come con la frutta) giocando a come ottenere il massimo effetto con un input minimo?
Lavorando lungo questa linea sottile tra il kitsch e il controllato, tra il giocoso e il serio, Kooiker ci chiede di spogliarci dal pregiudizio, di non definire quello che vediamo ‘bello’ o ‘brutto’, ma di lasciare aperte tutte le possibilità di fraintendimento che esistono tra questi due inutili estremi.

Piccola postilla: nel libro è inclusa una fotografia del ‘nostro’ Lorenzo Tricoli, sulla quale ci soffermiamo sempre ricordandolo con affetto.

Karla Hiraldo Voleau – Hola mi Amol

SPBH/ECAL, 2019
Copertina rigida, 20 x 27 cm
152 pagine, fotografie a colori
Lingua: inglese e spagnolo

Karla Hiraldo Voleau, fotografa franco-dominicana, è cresciuta sentendosi ripetere “Non uscire mai con un dominicano”: di loro meglio non fidarsi.
Diventata adulta, decide di sfidare questi confini, scoprendo da sé il significato dell’amore, della sessualità e dell’amicizia nel suo paese d’origine. La curiosità della giovane autrice per l’erotismo, la virilità, l’identità culturale e razziale e lo status di una donna che viaggia sola vibrano in ognuna delle fotografie e dei testi di questo libro, rendendolo un esordio editoriale brillante e sorprendente.

E’ una narrazione importante per tutti, uomini e donne, perché riesce a trasportarci nel vissuto di una ragazza che viaggia sola in un paese straniero, a volte lasciandosi cullare dagli atteggiamenti maschili, altre volte scoprendosi a disagio.

Con Hola Mi Amol, Karla Hiraldo Voleau ci insegna che incontrare l’altro liberi da pregiudizi può condurci a scoperte sorprendenti e insegnarci qualcosa di noi, senza portare per forza a situazioni di pericolo. E’ un lavoro necessario per tutte le donne che desiderano sentirsi libere di esplorare sé stesse, gli altri e il mondo e per tutti i padri, le madri, le zie, i fratelli, gli amici che per paura, anche solo una volta, hanno chiamato questo diritto incoscienza.

Ryan McGinley – Sun & Health 

Galerie du Jour / Agnes B., 2006 (I edizione)
Copertina rigida, 27 x 20,3 cm
64 pagine, 24 fotografie a colori
Lingua inglese e francese
Edizione limitata di 1000 copie
Condizioni generali perfette

Nelle opere di McGinley fare all’amore è un atto giocoso e gioioso.
Gruppi di ragazzi nudi sguazzano nell’acqua o giocano a nascondino in un boschetto di pini.
Il sole lava i corpi chiari nel deserto. Le figure si fondono con il paesaggio, spesso letteralmente. I corpi si fondono l’uno con l’altro.

In questo lavoro freschezza e giovinezza sono lo spirito guida. Le immagini sono vive perché vivi sono i protagonisti delle immagini – gli amici dell’autore– che non hanno paura di passeggiare nudi e prestare i corpi alle fotografie, con quell’energia tipica dei corpi giovani che non hanno ancora conosciuto stanchezza.

Ciò che conta nelle immagini dell’autore è il ‘qui e ora’: non c’è futuro né passato in queste fotografie, solo l’istante in cui questi corpi nudi esplorano il mondo che li circonda.

Costo complessivo del set: € 517,00
Applicato sconto del 10% –> € 465,00

 

Informazioni aggiuntive

Peso 6 kg

SKU: CON832-9 - Vuoi aiuto? Contattaci Lascia un commento

Categories: , ,

Tag: , ,