Micamera.com è la più grande libreria specializzata in fotografia italiana. Libri rari, firmati da collezione.

Carrie Mae Weems – The Hampton Project

Carrie Mae Weems – The Hampton Project

 50,00

Aperture, 2001
Coperina rigida, 23,5×31,5 cm
98 pagine, fotografie b/n
Lingua inglese

Condizioni perfette

Disponibile su ordinazione

L’Hampton Project riunisce le fotografie dell’album Hampton del 1900 di Frances B. Johnston con una serie correlata di immagini di Carrie Mae Weems. Questo straordinario libro esamina il lavoro di due donne, distanziate dal tempo e dalla razza, ma unite dal loro interesse condiviso per un’esperienza educativa unica. Per venti anni, Carrie Mae Weems ha realizzato opere d’arte potenti, spesso con una sensibilità ferocemente ironica. In The Hampton Project, raccoglie le sue preoccupazioni sull’identità individuale, la classe, l’assimilazione, l’educazione e l’eredità della schiavitù in una serie di banner fotografici che costringono gli spettatori a rivalutare i propri confini morali ed etici, nonché le realtà politiche e socioeconomiche dell’America del XX secolo. L’Hampton Project di Weems è modellato in parte come risposta alle fotografie vintage dell’Hampton Institute storicamente nero (ora Hampton University) a Hampton, in Virginia, e alle immagini d’epoca di afroamericani e nativi americani, nonché a Frances Il celebre Hampton Album di 1900 di Benjamin Johnston. Il suo sguardo è abbastanza ampio da comprendere i contatti iniziali tra Anglos, afroamericani e nativi americani, l’istituzione della schiavitù, l’era di Jim Crow, i conflitti dei diritti civili del ventesimo secolo e la terra rivendicare controversie del presente. L’obiettivo finale di Weems, tuttavia, è la sua risposta alla filosofia del fondatore di Hamptons e alle intersezioni storiche e contemporanee di razza, istruzione e ideale democratico.

Informazioni aggiuntive

Peso 1 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Carrie Mae Weems – The Hampton Project”

SKU: MAE356-2 - Vuoi aiuto? Contattaci Lascia un commento

Categories: ,

Tag: ,