Casa Azul – Giulia Iacolutti

 60,00

The(M) éditions, 2019
Copertina rigida, 17 x 25 cm
92 pagine + libretto di 12 pagine, fotografie a colori
Lingua spagnola e inglese

 

Disponibile

Casa Azul è una ricerca socio-visuale che continua dal 2016 all’interno del carcere maschile di Città del Messico, dove Giulia Iacolutti decide di lavorare con cinque donne trans detenute.

E’ un libro capace di condensare pensieri e temi estremamente complessi in spazi limitati, e di restituirceli, grazie anche alle tecniche utilizzate, come intuizione immediata.

Il colore assume qui una valenza simbolica fondamentale: al blu di Prussia dei ritratti in cianotipia si alternano immagini astratte tinte di rosa, che sono i campioni istologici di cellule prostatiche sane. Il blu evoca l’esterno, l’identificazione passiva: le nostre cinque donne sono infatti costrette a vestirsi di blu in carcere. Il rosa diventa invece lo slancio verso l’esterno, verso l’autoaffermazione del sè.

L’autrice sceglie di utilizzare i due colori stereotipati di genere, codici visivi culturalmente e universalmente compresi, per renderci una riflessione più ampia sul concetto di uguaglianza e sul carcere come metafora di una società fondata sul binarismo uomo/donna.

Casa Azul, anche con l’ausilio delle testimonianze scritte dei soggetti fotografati, ci mostra coraggiosamente la continua lotta che queste persone devono affrontare nella vita di tutti i giorni per poter essere quello che sono: donne.

Peso 1 kg
ISBN

978-88-943821-5-0

Giorni di attesa

10

Ti potrebbe interessare…