Deana Lawson – Peter Eleey & Eva Respini (ed.)

 40,00

MACK, 2021
Copertina rigida, 24×29 cm
144 pagine, fotografie a colori
Lingua inglese

Disponibile

COD: CON123-89 Categorie: ,

L’opera racchiude 15 anni di lavoro fotografico di Deana Lawson, anni in cui l’artista ha investigato e messo in discussione le raffigurazioni convenzionali delle identità degli Afro-americani, lavorando con linguaggi differenti: album di famiglia, ritratti in studio, fotografie documentarie e immagini trovate, narrando di famiglie, amori e desideri.

Le immagini sono create in collaborazione con i soggetti, ritratti talvolta nudi, oppure mentre affrontano la macchina fotografica in modo diretto, infrangendo l’immaginario della fotografia come azione passivamente voyeuristica.

Che si tratti di immagini trovate o d’archivio (di cui è presente una selezione all’interno del libro in quanto profondamente legate al lavoro dell’artista), oppure di ritratti in posa, il lavoro di Lawson esplora vari aspetti, sia personali che storici, della vita degli Afro-americani, come l’amore, la sessualità, la famiglia e il mondo spirituale.

Pubblicato in occasione della prima mostra retrospettiva su Deana Lawson in vari musei americani, questo volume include saggi di Eva Respini e Peter Eleey (curatori della mostra), Kimberly Juanita Brown (docente al Dartmouth College), Tina M. Campt (docente alla Brown University), Alexander Nemerov (docente alla Stanford University), Greg Tate (scrittore, musicista e produttore) e una conversazione tra l’artista e Deborah Willis (docente alla New York University).

CON123-89
Peso 1 kg

Ti potrebbe interessare…