House of Bondage – Ernest Cole

 68,00

Aperture, 2022
Copertina rigida, 21,5 x 29 cm
232 pagine, fotografie b/n
Lingua inglese

Disponibile

COD: MAE1409 Categoria: Tag: ,

Ernest Cole, sudafricano di colore, ha fotografato l’apartheid negli anni Cinquanta e Sessanta in profondità; mettendo spesso a rischio la propria incolumità, ha documentato metodicamente la miriade di forme di violenza insite nella vita quotidiana della maggioranza nera sotto il sistema dell’apartheid, ritraendo i minatori, la polizia, gli ospedali e le scuole.
Nel 1966, Cole è fuggito dal Sudafrica portando via di nascosto i negativi; House of Bondage fu pubblicato l’anno successivo con gli scritti e il suo racconto in prima persona.

Questa edizione conserva la potente forza narrativa dell’originale e aggiunge nuove prospettive sulla vita di Cole e sull’eredità di questo importante lavoro. Inoltre, questa nuova edizione contiene un capitolo aggiuntivo, intitolato da Cole “Black Ingenuity”: fotografie inedite che testimoniano l’espressione creativa e l’attività culturale dei neri durante l’apartheid.

MAE1409
Peso 2 kg
ISBN

9781597115339

Giorni di attesa

5

Ti potrebbe interessare…