Lebensborn. Birth politics in the third reich – Angeniet Berkers

 45,00

The Eriskay Connection, 2024
Copertina rigida, 20,8 x 28,8 cm
272 pagine, fotografie a colori e in b/n
Lingua inglese

Disponibile su ordinazione

Giorni di Attesa: 10
COD: ARC5840 Categoria: Tag: , ,

Nel 1935, in Germania fu avviato un programma per fornire al Terzo Reich la nuova generazione di leader e la futura élite per il suo impero millenario: Lebensborn (Fonte di vita). Il tasso di natalità in Germania era diminuito drasticamente dopo la Prima Guerra Mondiale. Tutti i tedeschi furono invitati ad avere più figli, con lo slogan “Date un figlio al Führer”. L’aborto fu vietato, i contraccettivi soppressi e furono ideati incentivi e sgravi fiscali per le famiglie con figli. Gli ufficiali delle SS furono incoraggiati a procreare il più possibile, anche al di fuori del matrimonio. In questo contesto, i Lebensborn avevano un compito speciale: aumentare il numero di figli cosiddetti “ariani”. Quando si scoprì che il programma non era abbastanza efficace, migliaia di bambini furono rapiti dall’Europa orientale e portati in Germania per essere “germanizzati”.

Dopo la guerra, i bambini provenienti da queste case e famiglie furono spesso stigmatizzati e talvolta maltrattati o abusati. Molti sono cresciuti con dei segreti. Angeniet Berkers (NL) ha documentato le storie di alcuni di questi bambini che ora hanno 70 e 80 anni. Nella sua ricerca d’archivio, ha trovato oggetti e molti documenti che mostrano come le idee nazionaliste permeassero gli asili in modo inquietantemente organizzato. Lebensborn racconta la storia avvincente di questa particolare storia, concentrandosi sugli eventi principali, ma soprattutto sulle conseguenze personali per le persone coinvolte.

ARC5840
Peso 2,5 kg
ISBN

9789083357164

Giorni di attesa

10

Ti potrebbe interessare…